Agricoltura - Settore vitivinicolo - Commissione di degustazione vini D.O.C. (D.M. 25/07/2003)

Per poter utilizzare la denominazione di origine, (a seguito di presentazione della denuncia delle uve) le partite di vino devono essere sottoposte, prima dell’immissione al consumo, ad un esame chimico-fisico ed organolettico al fine di accertare la rispondenza ai requisiti previsti dalla vigente normativa in materia con particolare riferimento a quelli dei rispettivi disciplinari di produzione.
La richiesta di prelievo del campione di vino deve essere compilata su apposito modulo ed inviata (anche via fax) alla Segreteria delle Commissioni che programmerà il relativo prelievo.
La partita di vino può essere contenuta in uno o più vasi vinari (massimo cinque), oppure in piccoli recipienti (barriques, damigiane, ecc.) o in bottiglie collocati nello stesso stabilimento.
Il prelevatore accerta il quantitativo del vino oggetto del campionamento attraverso il controllo dei registri di carico della cantina, esegue la campionatura e redige il verbale.
I campioni prelevati sono sottoposti ai sopracitati esami:

  1. Esame chimico-fisico, effettuato da Laboratori autorizzati con decreto del Ministero delle Politiche Agricole;
  2. Esame organolettico, effettuato da parte di apposite commissioni operanti presso la Camera di Commercio per i campioni rispondenti ai valori chimico-fisici stabiliti dalla vigente normativa in materia e dai relativi disciplinari di produzione.

L’esito negativo delle analisi chimico-fisiche preclude il successivo esame organolettico ed il richiedente può, entro 5 giorni dalla comunicazione di tale esito, chiedere alla competente commissione di degustazione un eventuale nuovo prelievo ai fini della ripetizione dell’esame chimico fisico, alle seguenti condizioni

  • che la partita di vino possa essere ancora oggetto di pratiche e trattamenti enologici ammessi dalla normativa vigente;
  • che l’Ispettorato Centrale Repressione Frodi competente per territorio sia preavvisato di tale nuova richiesta, al fine di accertare la possibilità di effettuare sulla partita in questione i suddetti trattamenti enologici. In caso positivo dà il proprio assenso alla competente commissione di degustazione per attivare la procedura del nuovo prelievo. In caso di esito negativo del citato accertamento risulta confermato l’esito negativo e la partita non sarà considerata idonea.

Trascorso il termine suddetto, in assenza di richiesta di nuovo campionamento, la partita sarà considerata non idonea.

I campioni idonei all’esame chimico fisico sono sottoposti al successivo esame organolettico da parte della competente Commissione di degustazione che potrà esprimere giudizio di idoneità, rivedibilità o non idoneità.
In caso di giudizio di idoneità la Camera di Commercio comunica l’esito positivo all’azienda che potrà procedere con l’imbottigliamento della partita di vino.
In caso di rivedibilità, entro 60 giorni dal ricevimento della comunicazione, l’interessato può richiedere una nuova campionatura. Decorso tale termine la partita sarà considerata non idonea.
In caso di non idoneità, entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione, l’interessato può presentare ricorso, alla Commissione di Appello per i vini D.O.C. e D.O.C.G. dell’Italia Centrale mediante invio del campione per il tramite della Camera di Commercio competente.

COSTI:

Tariffa controlli filiera vitivinicola:
€ 0,36 (IVA compresa) per ogni hl di vino campionato
Causale bollettino: Controlli filiera DOC (Specificare il nome della D.O.)

Diritti di segreteria:
€ 20,00 quota fissa di prelievo
€ 54,00 costo analisi chimiche
€ 0,15 per ogni hl di vino campionato
Causale bollettino: Analisi chimico-fisiche

I versamenti devono essere effettuati, in modo SEPARATO, sul c/c postale 217570 intestato alla Camera di Commercio di Livorno.
In caso di più richieste di prelievo è possibile cumulare gli importi avendo cura di effettuare i versamenti con due bollettini in modo tale che uno contenga gli importi relativi alla TARIFFA dei controlli di filiera e l’altro la somma delle spese previste per le ANALISI CHIMICHE.

Download documento PDF Modulo per la richiesta di prelievo

Questa pagina è stata utile?
Questa pagina è stata utile?

Elenco siti tematici
Coordinate bancarie e postali CCIAA di Livorno
Camera di Commercio Livorno
Vetrina Toscana
La rilevanza e gli impatti economici dell’attività crocieristica per il territorio livornese
Area riservata ai membri del Consiglio e della Giunta
  • La fatturazione elettronica verso la pubblica amministrazione
  • Stampa e Comunicazione
  • I video della CCIAA
  • URP
  • Modulistica
  • Privacy
  • Note legali
  • Amministrazione trasparente
  • Progetto legalita
  • Comitato Unico di Garanzia
  • Ciao Impresa
  • www.centrostudilivorno.it
  • Comitato Imprenditoria Femminile
  • Il portale degli agriturismi
  • Crea una rete # sviluppa la tua impresa
  • Piattaforma telematica di informazione e consulenza basic sullo start up aziendale Registrati per accedere a tutti i servizi on-line
  • Pratiche on line per Artigiani e Piccole Imprese
  • www.registroimprese.it
  • www.registroimprese.it
  • PEC
  • posta elettronica certificata
  • Gestirete e Archivierete
  • Universitas Mercatorum
  • Verifiche PA